Accedi al corso

The Phd

The programme provides high-level interdisciplinary training during which the doctoral student is offered the possibility of further study of law, with special reference to criminal law and procedure, Roman law, history, philosophy and sociology of law, and ecclesiastic and canon law.

The programme includes lessons and active participation at seminars, during which the student will be encouraged to research different topics in detail. He/she will also be involved in research projects promoted by the Board of Lecturers and will be urged to write and publish contributions in the framework of these projects.

During the three-year period, the student will write an original scientific paper under the supervision of one or more tutors. The paper may be interdisciplinary.

A number of courses and seminars may be conducted in English. Part of the programme may also be conducted at a foreign university or research institute.

The course encompasses the following curricula:

1. Criminal Law and Criminal Procedure

2. Roman Law and Legal History

3. Legal Philosophy, Law and Society, Religious Law

Head of PhD Programme
Prof. Claudio Luzzati

claudio.luzzati@unimi.it

Board of Professors

Board of Professors 2020-2021

Coordinator:

Prof. Claudio Luzzati

claudio.luzzati@unimi.it


Board members (from Italian universities):

1. ATZERI Lorena
2. BARBERIS Mauro Giuseppe
3. BARTOCCI Ugo
4. BASSANI Alessandra
5. BIANCHI RIVA Raffaella
6. BELLUCCI Lucia
7. BONTEMPELLI Manfredi
8. BOSCATI Alessandro
9. CAMALDO Lucio Bruno Cristiano
10. CANALE Damiano
11. DEL BÒ Corrado
12. DELLA BELLA Angela Paola Anna
13. DI LUCIA Paolo Umberto Maria
14. DONADIO Nunzia
15. FARGNOLI Iole
16. FERRARO Francesco
17. FITTIPALDI Edoardo
18. GAGLIARDI Lorenzo
19. GATTA Gian Luigi
20. LUZZATI Claudio Raffaele
21. MANCINI Letizia
22. MELONI Chantal
23. MILANI Daniela
24. PALIERO Carlenrico
25. PARINI Sara Veronica
26. PASQUALI CERIOLI Jlia
27. PEPE Laura
28. POGGI Francesca
29. PULITANÒ Francesca
30. QUIROZ VITALE Marco Alberto
31. SALVI Stefania Tatiana
32. SANTANGELO Angela Maria
33. SCOLETTA Marco Maria
34. STORTI Claudia
35. TOSCANO Marcello
36. TUZET Giovanni
37. VELLUZZI Vito
38. VIGONI Daniela
39. ZIRULIA Stefano
40. ZORZETTO Silvia

Board members (from foreign universities):

1. BRANDÃO Nuno
2. BRUNET Pierre
3. DAL RI Arno
4. GARCÍA OLIVA Javier
5. GARCÍA MARTÍN Javier
6. KREMER David
7. LERNESTEDT Claes
8. LONDOÑO MARTÍNEZ Fernando
9. MARGULIES Joseph
10. MITSILEGAS Valsamis
11. NACCI Matteo
12. OLIVER-LALANA Daniel
13. RODRÍGUEZ BLANCO Miguel
14. RÜFNER Thomas
15. VÁZQUEZ ROJAS María del Carmen

Courses

ELENCO CORSI ATTIVI XXXVII CICLO – A.A. 2021-2022 (in corso di aggiornamento)

L'offerta formativa programmata per l'a.a. 2021-2022 prevede i seguenti insegnamenti:
Courses planned for the a.y. 2020-2021:

1) Lucia Bellucci, “Writing for International Journals and Conferences (with regard to Law, Jurisprudence/Legal Philosophy and Law and Society). Training First, Second and Third Year PhD Students through Differentiated but Interacting Learning Paths”, novembre-dicembre
2) Giovanni Ziccardi e Pier Luigi Perri, “La trasformazione digitale della città, dei cittadini, dei minori e dei pazienti nella società dei big data, dei sensori e dell’intelligenza artificiale”, 3 CFU
3) Gian Luigi Gatta e Francesca Poggi, “Le vaccinazioni tra la libertà e la tutela della salute collettiva. Aspetti etici e giuridici”, 3 CFU
4) Francesco Ferraro (corso del visiting professor A. Daniel Oliver-Lalana), “Razionalità legislativa e argomentazione giuridica”, 3 CFU
5) Daniela Vigoni e Lucio Camaldo, “Processo penale e Unione europea”,3 CFU
6) Iole Fargnoli, “Il falso tra passato e presente”, 3 CFU
7) Jlia Pasquali-Cerioli, Libertà, “Parola d'odio e democrazia nell'era digitale", 3 CFU
8) Letizia Mancini, “Diritto (diseguale) e critiche di genere. Prospettive interdisciplinari”, 3 CFU
9) Manfredi Bontempelli e Claudio Luzzati, “Il buon uso della creatività giudiziale: limiti e valori guida”, 3 CFU
10) Gian Luigi Gatta, “Diritto penale e princìpi costituzionali”, 3 CFU

Le informazioni sui singoli insegnamenti saranno tempestivamente aggiornate.
Information on the courses will be promptly updated.


ELENCO CORSI ATTIVI XXXVI CICLO - A.A. 2020-2021 / COURSES OF THE A.Y. 2020-2021

L'offerta formativa per l'a.a. 2020-2021 (XXXVI ciclo) comprende i seguenti insegnamenti:
Courses planned for the a.y. 2020-2021:

1. “Scrivere per riviste e conferenze internazionali” (Prof.ssa Lucia Bellucci). 3 CFU
"Writing for international journals and conferences"

2. “Problemi informatico-giuridici nella pandemia: Big Data e informazioni sanitarie” (Prof. Giovanni Ziccardi, Dott. Pier Luigi Perri). 3 CFU
"Legal informatics problems in the pandemic: Big Data and health information"

3. “Nuove emergenze. COVID e diritti” (Prof. Manfredi Bontempelli). 6 CFU
"New emergencies. COVID and rights"

4. “La buona fede in una prospettiva interdisciplinare” (Prof.ssa Iole Fargnoli, Prof.ssa Sara Parini). 3 CFU
"Good faith in an interdisciplinary perspective"

5. "Metodologia e prassi dello studio clinico del diritto: Criminal Law Clinic" (Prof.ssa Angela Della Bella). 3 CFU
"Methodology and praxis of the clinical study of law: Criminal Law Clinic"

6. “L’appello nel sistema penale” (Prof. Manfredi Bontempelli). 3 CFU
"Appeal in the criminal law system"

7. “Economia del crimine" (Dr. Gianmarco Daniele). 2 CFU
“Economics of crime”

8. CORSO RIMANDATO AL PROSSIMO A.A.: “Dogmatica penale contemporanea (argomenti di diritto penale comparato)” (Prof. Gian Luigi Gatta). 3 CFU
THIS COURSE HAS BEEN POSTPONED TO THE NEXT A.Y.: "Contemporary Issues in Comparative Criminal Law Theory"

9. “SOCIETAS DELINQUENS PUNIRI POTEST: modelli imputativi dell’ente e teoria generale del reato” (Prof. Carlenrico Paliero, Prof. Marco Scoletta). 3 CFU
"SOCIETAS DELIQUENS PUNIRI POTEST: imputative models of the legal entity and general theory of crime"


Le informazioni sui singoli insegnamenti saranno tempestivamente aggiornate.
Information on the courses will be promptly updated.



PROGRAMMI CORSI ATTIVI XXXVI CICLO - A.A. 2020-2021


1. “Scrivere per riviste e conferenze internazionali” (Prof.ssa Lucia Bellucci).

Inizio corso: 3 novembre 2020

L’obiettivo didattico del corso è apprendere le tecniche che aiutano a farsi accettare un paper o un articolo da riviste e conferenze internazionali (giuridiche, filosofico-giuridiche e sociologico-giuridiche). I principali sotto obiettivi dello stesso sono 1) imparare come si scrive un abstract, 2) come si strutturano i paragrafi di un paper o di un articolo, 3) quali possibilità di bibliografia/di stili di editing esistono per una conferenza, una rivista o, più in generale, una pubblicazione internazionale.
Il corso è in italiano ed include anche una breve, semplice esercitazione, relativa alla scrittura di un “abstract”, nella quale i partecipanti saranno guidati dalla docente. L’obiettivo didattico non è imparare a scrivere in un inglese corretto, per cui occorrerebbero corsi di inglese, né sostituirsi ai revisori madrelingua. Nessun dottorando deve quindi avere la sensazione di dover saper bene l'inglese per frequentare o preoccuparsi della propria conoscenza di questa lingua. Il corso è infatti proprio diretto a chi ha poca o non ha alcuna dimestichezza con il mondo delle riviste, case editrici e conferenze anglofone e intende offrire la possibilità di apprendere a strutturare uno scritto destinato ad una conferenza o pubblicazione internazionale; l’inglese è l'ultima delle sue questioni. Molte delle tecniche che vi si apprenderanno sono infatti utilizzabili anche per riviste italiane, francesi ecc., di respiro internazionale.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Il codice per collegarsi al corso su Microsoft Teams è disponibile sulla locandina.

Locandina con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus

The didactic goal of the course is to learn the techniques that help the acceptance of a paper or article from international journals and conferences (legal, legal-philosophical and legal-sociological). The main sub-objectives of the same are 1) learning how to write an abstract, 2) learning how the paragraphs of a paper or article should be structured, 3) learning what possibilities of bibliography / editing styles exist for a conference, a journal or, more generally, an international publication.
The course is in Italian and also includes a short, simple tutorial on how to write an "abstract", in which participants will be guided by the teacher. The educational objective is not to learn to write in correct English, for which English courses would be needed, nor to replace mother-tongue proofreaders. Therefore, no PhD student should have the feeling that they need to know English well to attend or worry about their knowledge of this language. The course is in fact aimed at those who have little or no familiarity with the world of English-speaking magazines, publishing houses and conferences and intend to offer the opportunity to learn how to structure a paper intended for an international conference or publication; English language is the last of their problems. Many of the techniques that will be learned are in fact also usable for Italian, French, etc. journals of international scope.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.
The code for connecting to the Microsoft Teams classroom is in the syllabus.



2. “Problemi informatico-giuridici nella pandemia: Big Data e informazioni sanitarie” (Prof. Giovanni Ziccardi, Dott. Pier Luigi Perri).

Inizio corso: 6 novembre 2020

Il corso tratterà i seguenti argomenti:
1) La società del controllo attraverso i big data
2) L’uso dei droni, delle celle telefoniche, dei sistemi di geolocalizzazione e del BlueTooth per il controllo dei cittadini
3) Le app per il tracciamento dei contatti e la raccolta di big data sanitari
4) L’uso dei big data ai fini di valutazione della pandemia e di contenimento dell’emergenza
5) Le osservazioni dei Garanti Europei e del Garante per la Protezione dei dati italiano
6) L’aumento di crimini informatici correlati al Covid e il pericolo di data breach di dati sanitari

La frequenza è obbligatoria. Il corso è da 3 CFU.

Il codice per collegarsi al corso su Microsoft Teams è: ar9bzqs

Locandina con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus

The course will train students on the topics of big data, the sensor society, the use of drones, telephone cells, geolocation systems, BlueTooth and tracking apps for monitoring citizens and for collecting health data.
The code for connecting to the classroom of the course on Microsoft Teams is: ar9bzqs

3. “Nuove emergenze. COVID e diritti” (Prof. Manfredi Bontempelli).

Inizio corso: 8 gennaio 2021

Il corso affronta il tema dell'emergenza, dall'antichità ai giorni nostri. Verranno affrontati gli aspetti di etica pubblica e bioetica. Sul piano del diritto positivo, verranno poste al centro le restrizioni ai diritti fondamentali imposte dalla pandemia di COVID 19, spaziando dalla libertà di culto alle libertà in ambito penale sostanziale e processuale.
Il corso è da 6 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È possibile un’assenza.

Il codice per collegarsi al corso su Microsoft Teams è: u7jnm97

Locandina con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus


The course analyzes the theme of the emergency, from the perspective of philosophy and history of law, Roman law, ecclesiastical law, criminal law and criminal procedure. The main points of the course will be the restrictions on constitutional rights and liberties due to the COVID-19 pandemic, from freedom of cult to liberties regarding substantive and procedural criminal law.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.


The code for connecting to the classroom of the course on Microsoft Teams is: u7jnm97


4. “La buona fede in una prospettiva interdisciplinare” (Prof.ssa Iole Fargnoli, Prof.ssa Sara Parini).

Inizio corso: 10 febbraio 2021

Il corso si propone di affrontare, attraverso un approccio interdisciplinare, uno dei concetti più complessi che permea il diritto vigente a partire dall'esperienza romanistica con linee di continuità e di discontinuità negli sviluppi storici successivi, con l'obiettivo di comprenderne il ruolo trasversale nel sistema giuridico, anche nella prospettiva della teoria del diritto e nel significato che assume in rapporto alla religione.
Il corso è da 3 cfu. La frequenza del corso è obbligatoria (con possibilità di un’assenza). È prevista una prova conclusiva.

Locandina con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus

The course aims to broach, through an interdisciplinary approach, one of the most complex concepts of the current law starting from the Roman law experience with lines of continuity and discontinuity in later historical developments with the aim of understanding its transversal role in the legal system, also in the perspective of the theory of law and according to the meaning it assumes in relation to religion.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.





5. "Lo studio clinico del diritto penale: questioni metodologiche e analisi di casi" (Prof.ssa Angela Della Bella)

Inizio corso: 1 marzo 2021

Il corso è diretto ad illustrare la metodologia e gli scopi dello studio clinico del diritto, nonché a sperimentarlo sul campo affiancando gli studenti del corso di “Clinica legale di giustizia penale” nella soluzione di casi pratici, sotto la guida degli Avvocati che partecipano all’attività didattica.
Attraverso la clinica legale, il partecipante sperimenta, accanto allo studio teorico del diritto, un approccio di tipo empirico (learning by doing). Il coinvolgimento in casi reali, promuovendo la responsabilizzazione dei partecipanti, assicura una modalità molto proficua di apprendimento, che è volta non solo allo sviluppo di conoscenze, ma anche di abilità (problem solving) e di valori.
I partecipanti si alleneranno infatti ad inquadrare le situazioni reali all’interno degli istituti giuridici pertinenti; svilupperanno la capacità di effettuare ricerche normative e giurisprudenziale; avranno l’occasione di entrare in contatto con gli ‘utenti’ e di elaborare le possibili strategie per la soluzione del caso; si cimenteranno con la redazione degli atti di volta in volta necessari.
Oltre ad essere strumento di sviluppo di abilità professionali, la clinica – operando in ambiti di grave disagio sociale – si pone anche l’obiettivo di sensibilizzare i futuri giuristi alle istanze di giustizia sociale e di responsabilizzarli, consentendo loro di prendere consapevolezza della dimensione non solo tecnica, ma anche sociale del diritto.
Poiché l’attività clinica mette a contatto diretto lo studente con il diritto ‘vivente’, risulta necessario anche dedicare alcune riflessioni ai profili deontologici. A questo fine all’interno del corso sono previsti due incontri sulla deontologia forense, tenuti da un avvocato esperto della materia: in linea con la metodologia clinica, anche gli incontri di deontologia avranno un taglio ‘pratico’, incentrato sulla soluzione di casi.
È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. Sono tollerate due assenze.
Il codice per collegarsi alla classe del corso su Microsoft Teams è: g0hujsj


Locandina del corso con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus


The course is aimed at illustrating the methodology and purposes of the clinical study of law, as well as experimenting it in the field by supporting the students of the "Legal Clinic of Criminal Justice" course in solving practical cases, under the guidance of the lawyers participating in the teaching activity.
Through the legal clinic, the participant experiences, alongside the theoretical study of law, an empirical approach (learning by doing). The involvement in real cases, promoting the responsibility of the participants, ensures a very profitable way of learning, which is aimed not only at the development of knowledge, but also of skills (problem solving) and values.
In fact, participants will train themselves to frame real situations within the relevant legal institutions; they will develop the ability to carry out regulatory and jurisprudential research; will have the opportunity to get in touch with the 'users' and develop possible strategies for solving the case; they will try their hand at drafting the necessary documents from time to time.
In addition to being a tool for the development of professional skills, the clinic - operating in areas of serious social hardship - also aims to sensitize future jurists to the demands of social justice and to empower them, allowing them to become aware of the dimension not only technical, but also social law.
Since clinical activity puts the student in direct contact with 'living' law, it is also necessary to devote some reflections to the deontological profiles. To this end, the course includes two meetings on forensic ethics, held by a lawyer expert in the subject: in line with the clinical methodology, the ethics meetings will also have a 'practical' focus, focused on solving cases.
A final test is planned. Attendance is compulsory. Two absences are tolerated.


The code for connecting to the classroom of the course on Microsoft Teams is: g0hujsj

6. “L'appello nel sistema penale” (Prof. Manfredi Bontempelli).

Inizio corso: 24 maggio 2021

Nell’ambito del corso verrà proposta una riflessione sull’appello con particolare riguardo ai fini dell’istituto nel più ampio quadro del sistema penale, ai nuovi equilibri a seguito delle riforme del diritto e del processo penale, nonché agli scenari futuri anche con riferimento alla questione delle impugnazioni cartolari. Particolare attenzione verrà dedicata al tema dell’attività probatoria nel giudizio di appello, anche sotto il profilo dei limiti operativi delle garanzie del giusto processo nel grado di appello. Il corso propone un incontro dedicato ad alcune vicende di appello nella casistica milanese.

Locandina del corso con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus

The course will propose a reflection on appeal with particular regard to its purposes in the broader framework of the criminal system, to the new balances following the reforms of law and of criminal trial, as well as to future scenarios also with reference to the issue of paper-based appeals. Particular attention will be paid to the issue of probative activity in the appeal judgment, also in terms of the operational limits of the guarantees of due process in the appeal grade. The course proposes a meeting dedicated to some appeal events in the Milanese casuistry.




7. “Economia del crimine” (Dr. Gianmarco Daniele).

Inizio corso: 8 giugno 2021

Il corso ha l'obiettivo di introdurre allo studio dll'economia del crimine. La prima parte è una breve introduzione ai metodi econometrici e statistici più utilizzati in questi studi. La seconda applica tali metodi a una serie di problematiche relative alla criminalità ordinaria e organizzata.
Il corso è da 2 CFU. È prevista una prova finale. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un'assenza.

Locandina con programma e calendario delle lezioni / Course syllabus

The course introduces students to the economic analysis of crime. The analysis are based on the choice-theoretic model of crime. The empirical approach mainly focuses on causal relationships. The methods covered allows students to address questions that are relevant from a social and economic perspective and to interpret previous evidence on the causes and consequences of crime. The course will also focus on evaluating the impact of anti-crime policies.
The course grants 2 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

8. “Dogmatica penale contemporanea (argomenti di diritto penale comparato)" (Prof. Gian Luigi Gatta)

Per motivi legati alla pandemia da Covid-19, il corso è rimandato al prossimo a.a.

Il corso affronterà alcuni dei principali temi oggi in discusisone nella letteratura penalistica internazionale (soprattutto latinoamericana e angloamericana), valutati alla luce dell’odierna tensione tra dogmatica penale e populismo punitivo.


For reasons related to the current Covid-19 pandemic, the course has been postponed to the next a.y.
The course will address some of the main debates in contemporary comparative criminal law theory (especially Latin American and Anglo-American), assessed in the light of today's tension between legal theory and punitive populism.


9. “SOCIETAS DELINQUENS PUNIRI POTEST: modelli imputativi dell’ente e teoria generale del reato” (Prof. Carlenrico Paliero, Prof. Marco Scoletta).

Il corso si propone di indagare la "teoria generale" dell'illecito penale della persona giuridica nel confronto con la teoria generale del reato.

The cours aims to investigate the "general theory" of the criminal offence of the legal person, by comparison with the general theory of the crime.




ELENCO CORSI ATTIVI A.A. 2019-2020 / COURSES OF THE A.Y. 2019-2020


9) Corso "Antigiuridicità e cause di giustificazione nel diritto penale: problemi vecchi e nuovi" / Course "Anti-legality and Justification Causes in Criminal Law: Old and New Problems" (Prof. Gian Luigi Gatta)

Inizio corso: 21 maggio 2020
Il corso si propone di approfondire un settore classico della teoria del reato, fornendo ai dottorandi l'opportunità di confrontarsi con problemi vecchi e nuovi relativi alle rationes e alle condizioni di legittimità della giustificazione dei fatti penalmente rilevanti. Dopo un inquadramento generale - che fornirà l'occasione per studiare la classica letteratura di riferimento - saranno presi in esame i principali problemi di giustificazione delle condotte criminose presenti oggi nella prassi e nel dibattito pubblico: dai limiti del consenso scriminante nell'attività medica e nelle scelte di fine vita, al bilanciamento tra diritto di manifestazione del pensiero e tutela di altri beni (onore, sicurezza pubblica, ecc), alla legittima difesa come esercizio di facoltà di autotutela, all'uso legittimo delle armi e della forza da parte della polizia o dei sanitari, nella contenzione psichiatrica, fino alla tematica del soccorso di necessità dei migranti in mare.
La frequenza del corso è obbligatoria (con la possibilità di un’assenza). Il corso è da 3 CFU. La frequenza del corso è obbligatoria (con la possibilità di un’assenza). È prevista una prova conclusiva.
Il corso avrà luogo in modalità telematica

Course starts on May 21st, 2020
The course aims to inquire into a classic sector of crime theory, providing doctoral students with the opportunity to deal with old and new problems related to rationes and the legitimacy conditions for the justification of criminally relevant facts. After a general framework - which will provide an opportunity to study the classic reference literature - the main problems of justification of the criminal conduct present in practice and in the public debate will be examined: from the limits of the discriminating consent in the medical activity and in the end-of-life choices, the balance between the right to express one's thoughts and the protection of other assets (honor, public safety, etc.), self-defense as an exercise of self-defense powers, the legitimate use of weapons and force by the police or health workers, in psychiatric restraint, up to the issue of emergency relief of migrants at sea.
The course grants 3 credits. Attendance is mandatory (with the possibility of only one absence). A final test is scheduled.
The course will take place online

Course syllabus / Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato

8) Corso "Diritto simbolico, simboli nel diritto" / Course "Symbolic Law and Symbols in Law" (Dr. Francesco Ferraro). Language: Italian

Inizio corso: 5 maggio 2020
Si parla con frequenza di “diritto simbolico”, specialmente (ma non solo) in ambito penale e quasi sempre l’espressione è usata con un’accezione negativa. Senza dubbio, l’uso simbolico del diritto spesso è un cedimento a pulsioni populistiche, o peggio ancora un’arma pura e semplice di propaganda politica, cui i legislatori ricorrono irresponsabilmente, senza valutare le conseguenze e i costi (anche sociali e umani) delle loro scelte. Tuttavia, il diritto può essere simbolico in molti sensi diversi. Quali sono i possibili significati di “simbolico” e quali sono le relazioni tra simbolismo e diritto? È davvero possibile privare del tutto il diritto della sua dimensione simbolica, o questa vi è in qualche senso connaturata? Vi possono essere usi legittimi, anzi opportuni, del diritto simbolico, tali da rendere ragionevole e razionale il ricorso a esso? Questo corso multidisciplinare unisce le competenze di studiosi di diritto penale, di sociologia e di filosofia del diritto, di diritto romano, di diritto ecclesiastico e di storia del diritto italiano; il suo scopo è fornire strumenti e competenze tali da intendere le questioni e i problemi posti dal diritto simbolico e da districarsi tra di essi.
Il corso è da 3 CFU. La frequenza del corso è obbligatoria (con la possibilità di un’assenza). È prevista una prova conclusiva.
Il corso avverrà in modalità telematica, con l'uso della piattaforma Microsoft Teams

Course starts on May 5th, 2020
We frequently speak of "symbolic law", especially (but not only) in the field of criminal law, and the expression is almost always used with a negative connotation. There is no doubt that the symbolic use of law is often a yielding to populistic drives, or worse still, a pure and simple weapon of political propaganda, which legislators irresponsibly resort to, without considering the consequences and costs (also in social and human terms) of their choices. However, law can be symbolic in many different ways. What are the possible meanings of "symbolic" and what the relationships between symbolism and law? Is it really possible to completely deprive law of its symbolic dimension, or is this somehow inherent in it? Can there be legitimate, or even necessary, uses of symbolic law, such that recourse to it becomes reasonable and rational? This multidisciplinary course combines the skills of scholars of criminal law, sociology and philosophy of law, Roman law, ecclesiastical law and history of Italian law; its purpose is to provide tools and skills for understanding and unravelling the issues and problems posed by symbolic law.
The course grants 3 credits. Attendance is mandatory (with the possibility of only one absence). A final test is scheduled.
The course will take place online on the Microsoft Teams platform


Course syllabus / Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato

7) Corso "Il sistema di giustizia penale internazionale alla prova dei fatti: sfide attuali e prospettive di riforma" / "The international criminal justice system in action: current challenges and new perspectives" (Prof.ssa C. Meloni). Language: English

Course starts on March 6th, 2020 / Inizio corso: 6 marzo 2020
The course aims at drawing a picture of the current international criminal justice system, its achievements and challenges.
Students will go through the key steps that led to the creation of the International criminal court (ICC) in 1998 and will analyse the goals pursued by the international community through this institution.
Through the analysis of various cases pending before the ICC, the course will aim to evaluate the overall effectiveness of the system in the prevention and repression of the most serious international crimes (war crimes, crimes against humanity, genocide and aggression).
Through a critical approach to current investigations and proceedings before the ICC, the lectures will highlight the important achievements but also the challenges that the international criminal justice system is currently facing.
The course is structured in 4 lectures of 4 hours each; the second half of each lecture will give the opportunity to participants to actively engage in the debate, through case-studies analysis and presentations on assigned topics.
The course will be co-taught by:
• Katherine Gallagher, Visiting professor at City University of New York (CUNY) School of law, Senior Staff Attorney at the Center for Constitutional Rights (New York) and visiting professor at Dipartimento di Scienze giuridiche “C. Beccaria” https://ccrjustice.org/home/who-we-are/staff/gallagher-katherine, and
• Chantal Meloni, Professor of International criminal law and Criminology, Dipartimento di Scienze giuridiche “C. Beccaria”, UNIMI, https://www.unimi.it/en/ugov/person/chantal-meloni
The course is entirely taught in English.
Regular attendance is required (max 1 absence allowed) and a final evaluation is foreseen.
Materials for the preparation of the course will be handed over to the participants in advance by the course coordinator. It is required for the participants to do the readings in advance.
(3 CFU)

Course syllabus / Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato

6) Corso "L'azione fra diritto penale e processo" / Course "Criminal prosecution between criminal law and process" / (Prof. Manfredi Bontempelli). Language: Italian

Inizio corso: 14 febbraio 2020
Il corso propone un’analisi approfondita dell’istituto dell’azione penale, anche con riferimento ai settori cautelare, esecutivo, nonché del processo a carico degli enti e del processo di prevenzione. Lo studio dell’azione sollecita l’inquadramento dei problemi a livello costituzionale, e con approccio interdisciplinare dati gli evidenti legami fra diritto penale e processo. La comprensione effettiva dei meccanismi di funzionamento dell’azione penale passa attraverso l’esame della disciplina ordinamentale, oltre che processuale, del pubblico ministero.
Il corso è da 3 CFU. La frequenza è obbligatoria (con la possibilità di un’assenza). È prevista una prova conclusiva.

Course starts on February 14th, 2020
The course offers an in-depth analysis of the institute of criminal prosecution, also with reference to the precautionary and executive sectors, as well as the process against private entities and the prevention process. The study of the action urges the framing of problems at the constitutional level, and with an interdisciplinary approach given the evident links between criminal law and trial. The effective understanding of the mechanisms of operation of the criminal action requires the examination of the substantive, as well as procedural, discipline of the public prosecutor.
The course grants 3 credits. Attendance is mandatory (with the possibility of only one absence). A final test is scheduled.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

5) Corso "Metodologia e prassi dello studio clinico del diritto: Criminal Law Clinic" / Course "Methodology and praxis of clinical study of law: Criminal Law Clinic" (Prof.ssa Angela Della Bella). Language: Italian

Inizio corso: 28 gennaio 2020
Il corso è diretto ad illustrare la metodologia e gli scopi dello studio clinico del diritto, nonché a sperimentarlo sul campo affiancando gli studenti del corso di “Clinica legale di giustizia penale” nella soluzione di casi pratici, sotto la guida degli Avvocati che partecipano all’attività didattica.
Attraverso la clinica legale, il partecipante sperimenta, accanto allo studio teorico del diritto, un approccio di tipo empirico (learning by doing). Il coinvolgimento in casi reali, promuovendo la responsabilizzazione dei partecipanti, assicura una modalità molto proficua di apprendimento, che è volta non solo allo sviluppo di conoscenze, ma anche di abilità (problem solving) e di valori.
I partecipanti si alleneranno infatti ad inquadrare le situazioni reali all’interno degli istituti giuridici pertinenti; svilupperanno la capacità di effettuare ricerche normative e giurisprudenziale; avranno l’occasione di entrare in contatto con gli ‘utenti’ e di elaborare le possibili strategie per la soluzione del caso; si cimenteranno con la redazione degli atti di volta in volta necessari.
Oltre ad essere strumento di sviluppo di abilità professionali, la clinica – operando in ambiti di grave disagio sociale – si pone anche l’obiettivo di sensibilizzare i futuri giuristi alle istanze di giustizia sociale e di responsabilizzarli, consentendo loro di prendere consapevolezza della dimensione non solo tecnica, ma anche sociale del diritto.
Poiché l’attività clinica mette a contatto diretto lo studente con il diritto ‘vivente’, risulta necessario anche dedicare alcune riflessioni ai profili deontologici. A questo fine all’interno del corso sono previsti due incontri sulla deontologia forense, tenuti da un avvocato esperto della materia: in linea con la metodologia clinica, anche gli incontri di deontologia avranno un taglio ‘pratico’, incentrato sulla soluzione di casi.
Infine, considerato che il metodo clinico è sempre più diffuso all’interno degli Atenei italiane, anche come strumento per realizzare la “terza missione” delle Università, si reputa utile coinvolgere i partecipanti nell’incontro di presentazione delle cliniche legali alla cittadinanza che si svolgerà nella Sala Alessi del Comune di Milano il prossimo 28 gennaio.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on January 28th, 2020
The course is aimed at illustrating the methodology and the purposes of the clinical study of law, as well as to test it on the field by supporting the students of the "Legal clinic of criminal justice" course in the solution of practical cases, under the guidance of the lawyers who participate in the teaching activity.
Through the legal clinic, the participant experiences, alongside the theoretical study of law, an empirical approach (learning by doing). The involvement in real cases, promoting the empowerment of the participants, ensures a very profitable way of learning, which is aimed not only at the development of knowledge, but also of skill (problem solving) and values.
The participants will train to frame the real situations within the relevant legal institutions; they will develop the ability to carry out regulatory and jurisprudential research; they will have the opportunity to get in touch with the 'users' and to develop possible strategies for solving the case; they will try their hand at drafting the necessary documents from time to time.
In addition to being a tool for developing professional skills, the clinic - operating in areas of serious social hardship - also aims to raise awareness of social justice issues among future jurists and to empower them, allowing them to become aware of the dimension not only technical, but also social of the law.
Since the clinical activity puts the student in direct contact with the 'living' law, it is also necessary to dedicate some reflections to the ethical profiles. For this purpose, two meetings on forensic ethics will be held within the course, held by a lawyer expert in the matter: in line with clinical methodology, ethics meetings will also have a 'practical' focus, focused on solving cases.
Finally, considering that the clinical method is increasingly widespread within Italian universities, also as a tool to carry out the "third mission" of universities, it is considered useful to involve the participants in the meeting to present the legal clinics to citizenship that will take place in the Sala Alessi of the Municipality of Milan on January 28th.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

4) Corso "Non solo gioco. Lo sport tra diritto ed etica" / Course "Not only a game. Sport between law and ethics" (Prof. Jlia Pasquali Cerioli)

CORSO ANNULLATO
Il corso è annullato per mancato raggiungimento del numero minimo di 3 iscrizioni.

CANCELED
The course is canceled due to failure to reach the minimum number of 3 enrollments.

3) Corso "Prova, verità e valutazione razionale della prova nel processo" / Course "Evidence, truth, and rational evaluation of proof in the judicial process" (Prof. Jordi Ferrer Beltrán). Language: Italian

Inizio corso: 13 gennaio 2020
Il corso è diretto ad analizzare i contributi dell’epistemologia giuridica al ragionamento probatorio e al processo.
Il ragionamento giudiziale finora è stato analizzato sotto il profilo normativo, nell’ambito del diritto processuale, e sotto quello della giustificazione logica, nell’ambito della filosofia del diritto. Tuttavia, è imprescindibile avvalersi anche del contributo dell’epistemologia: ciò consente di giustificare le premesse fattuali del ragionamento in termini di fatti provati.
Nel corso si illustreranno gli argomenti a favore dell’assunto che, per quanto riguarda i fatti, la determinazione della verità è l’obbiettivo di tutto il processo. Successivamente, si presenterà la distinzione tra i momenti dell’attività probatoria nel processo e si mostreranno le implicazioni che comporta, in ciascuno di quei momenti, l’obbiettivo di ricercare la verità.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on January 13th, 2020
The course is aimed at analyzing the contributions of legal epistemology to evidentiary reasoning and to the judicial process.
Judicial reasoning has so far been analyzed from a regulatory point of view, in the context of procedural law, and from that of logical justification, in the context of the philosophy of law. However, it is also essential to make use of the contribution of epistemology: this allows to justify the factual premises of judicial reasoning in terms of proven facts.
The course will illustrate the arguments in favor of the assumption that, as regards the facts, the determination of the truth is the goal of the whole process. Subsequently, the distinction between the different moments of probative activity in the judicial process will be presented, as well as the implications that the goal of seeking the truth entails in each of those moments.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

2) Corso "Argomenti di diritto penale comparato: Italia e Portogallo" / Course "Problems of Comparative Criminal Law: Italy and Portugal" (Prof. Nuno Brandão). Language: Italian

Inizio corso: 20 novembre 2019
Il corso si propone di promuovere la conoscenza e lo sviluppo del metodo della comparazione dei sistemi giuridici, nel settore penalistico. Le lezioni saranno tenute da Nuno Brandão, Professore di Diritto penale e Processuale penale nell’Università di Coimbra, visiting professor presso la nostra Università e componente del Collegio docenti del Corso di dottorato. Dopo una introduzione al sistema penale e processuale del Portogallo, saranno approfonditi, in chiave comparatistica, alcuni temi scelti per l’interesse nell'attuale dibattito penalistico, italiano ed europeo.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on November 20th, 2019
The course aims to promote knowledge and development of the method of comparing legal systems in the criminal law sector. The lessons will be held by Nuno Brandão, Professor of Criminal Law and Criminal Procedure at the University of Coimbra, visiting professor at our University and member of the teaching staff of the Doctoral Course. After an introduction to the penal and procedural system of Portugal, some topics chosen for their relevance in the current Italian and European criminal debate will be examined in a comparative key.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

1) Corso "Scrivere per riviste e conferenze internazionali" / Course "Writing for international journals and conferences" (Prof.ssa Lucia Bellucci). Language: Italian

Inizio corso: 22 ottobre 2019
L’obiettivo didattico del corso è apprendere le tecniche che aiutano a farsi accettare un paper o un articolo da riviste e conferenze internazionali (giuridiche, filosofico-giuridiche e sociologico-giuridiche). I principali sotto obiettivi dello stesso sono 1) imparare come si scrive un abstract, 2) come si strutturano i paragrafi di un paper o di un articolo, 3) quali possibilità di bibliografia/di stili di editing esistono per una conferenza, una rivista o, più in generale, una pubblicazione internazionale.
Il corso è in italiano ed include anche una breve, semplice esercitazione, relativa alla scrittura di un “abstract”, nella quale i partecipanti saranno guidati dalla docente. L’obiettivo didattico non è imparare a scrivere in un inglese corretto, per cui occorrerebbero corsi di inglese, né sostituirsi ai revisori madrelingua. Nessun dottorando deve quindi avere la sensazione di dover saper bene l'inglese per frequentare o preoccuparsi della propria conoscenza di questa lingua. Il corso è infatti proprio diretto a chi ha poca o non ha alcuna dimestichezza con il mondo delle riviste, case editrici e conferenze anglofone e intende offrire la possibilità di apprendere a strutturare uno scritto destinato ad una conferenza o pubblicazione internazionale; l’inglese è l'ultima delle sue questioni. Molte delle tecniche che vi si apprenderanno sono infatti utilizzabili anche per riviste italiane, francesi ecc., di respiro internazionale.
Il corso è da 3 cfu. È prevista una prova conclusiva. La frequenza è obbligatoria. È tollerata un’assenza.

Course starts on October 22nd, 2019
The didactic goal of the course is to learn the techniques that help the acceptance of a paper or article from international journals and conferences (legal, legal-philosophical and legal-sociological). The main sub-objectives of the same are 1) learning how to write an abstract, 2) learning how the paragraphs of a paper or article should be structured, 3) learning what possibilities of bibliography / editing styles exist for a conference, a journal or, more generally, an international publication.
The course is in Italian and also includes a short, simple tutorial on how to write an "abstract", in which participants will be guided by the teacher. The educational objective is not to learn to write in correct English, for which English courses would be needed, nor to replace mother-tongue proofreaders. Therefore, no PhD student should have the feeling that they need to know English well to attend or worry about their knowledge of this language. The course is in fact aimed at those who have little or no familiarity with the world of English-speaking magazines, publishing houses and conferences and intend to offer the opportunity to learn how to structure a paper intended for an international conference or publication; English language is the last of their problems. Many of the techniques that will be learned are in fact also usable for Italian, French, etc. journals of international scope.
The course grants 3 credits. A final test is scheduled. Attendance is mandatory. Only one absence is allowed.

Locandina del corso con date delle lezioni e programma dettagliato / Course syllabus

Seminars

Seminario telematico "Il carcere durante la pandemia. Problemi e prospettive"

Il 14 luglio 2020 alle ore 14, sulla piattaforma Microsoft Teams, avrà luogo seminario telematico "Il carcere durante la pandemia. Problemi e prospettive". Interverranno: Gian Luigi Gatta (Università degli Studi di Milano), Valeria Verdolini (Università degli Studi di Milano-Bicocca; Associazione Antigone), Stefano Simonetta (Università degli Studi di Milano), Francesco Maisto (Garante dei detenuti, Comune di Milano). Modererà la prof.ssa Francesca Poggi.

Gli utenti unimi (@unimi.it; @studenti.unimi.it) potranno accedere attraverso il codice o il link qui di seguito.
codice: afes3kv
link: https://teams.microsoft.com/l/team/19%3a370899df7f6645b5b1ab932bd8a72f31%40thread.tacv2/conversations?groupId=a24db627-039c-412b-908b-1fb864185834&tenantId=13b55eef-7018-4674-a3d7-cc0db06d545c

Gli utenti non-unimi dovranno iscriversi inviando una email a: francesca.poggi@unimi.it

WEBINAR "Emilio Betti: l'ermeneutica di un giurista ermeneutico", 25 giugno 2020, ore 15

Si segnala il seminario telematico "Emilio Betti: l'ermeneutica di un giurista ermeneutico", Conversazione tra i Dottorandi di Ricerca delle Università di Brescia, Milano ‘Statale’, Trento e Verona e Aurelio Gentili (Università di Roma Tre). Il seminario è organizzato dal Laboratorio Romanistico Gardesano e prevede, tra gli altri, l'intervento della prof.ssa Iole Fargnoli. Per informazioni: Segreteria organizzativa, dott.ssa Maria Federica Merotto (mariafederica.merotto@univr.it), dott.ssa Isabella Zambotto (isabella.zambotto@univr.it).

Seminario "Democratic Aspects of the Iranś Constitution", 9 marzo 2020

Lunedì 9 marzo 2020 (ore 15-18, Sala studio della Sezione di filosofia e sociologia del diritto) avrà luogo il seminario di Mohammad Mohseni Rad (University of Shahid Beheshti of Tehran, visiting PhD student presso il Dipartimento "Beccaria"), "Democratic Aspects of the Iranś Constitution".

Convegno "Riflessioni con Jordi Ferrer Beltrán su prova,verità e processo", 21 gennaio 2020

Martedì 21 gennaio 2020 alle ore 9.30, presso la Sala studi della sezione di Filosofia e Sociologia del diritto, si terrà il convegno "Riflessioni con Jordi Ferrer Beltrán su prova,verità e processo". Interverranno: Manfredi Bontempelli (Università degli Studi di Milano); Michele Taruffo (Università degli Studi di Pavia); Giovanni Tuzet (Università Bocconi); Giulio Ubertis (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano); Carmen Vázquez (Universitat de Girona); Jordi Ferrer Beltrán (Universitat de Girona, visiting professor presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche Beccaria).

Università degli Studi di Milano-Universitat de Girona: Terzo incontro dottorale di Filosofia del Diritto

Mercoledì 6 (ore 14.30) e giovedì 7 novembre (ore 10) 2019, presso la sala studio della sezione di Filosofia e Sociologia del Diritto, avrà luogo il terzo incontro dottorale di Filosofia del Diritto tra Università degli Studi di Milano e Universitat de Girona (Spagna). Si allega locandina con il programma.

Corso "Argomenti di diritto penale comparato: Italia e Portogallo"

Il 20 novembre 2019 avrà inizio il corso "Argomenti di diritto penale comparato: Italia e Portogallo", tenuto dal Prof. Nuno Brandão (Universidade de Coimbra), visiting professor presso il Dipartimento "Beccaria". Si allega locandina con il programma.

Seminario Prof. Londoño, 14 ottobre 2019

Il 14 ottobre 2019 alle ore 16.30, presso la Sala Studio "G. Marinucci", il Prof. Fernando Londoño Martínez (Universidad Diego Portales, Cile) terrà il seminario "Il 'romanico' nella dogmatica penale italiana del XX secolo. Note al 'Fatto' di Delitala, all''Azione' di Marinucci e alla 'Discrezionalità' di Bricola".

Seminario "Il concetto di proprietà fra filosofia e antropologia", 8 ottobre 2019

Si segnala il seminario “Il concetto di proprietà fra filosofia e antropologia” organizzato a Milano martedì 8 ottobre 2019 (ore 14:30-18:00) da Politeia, dal Dipartimento di Scienze sociali e politiche e dal Dipartimento Cesare Beccaria dell’Università degli Studi di Milano, in occasione della pubblicazione dei volumi di Riccardo Mazzola, Indigenous Intellectual Property: A Conceptual Analysis (Franco Angeli 2018) e di Adriano Zambon, Il concetto di proprietà. Fra teoria "classica" e approccio cognitivo (Giuffrè Francis Lefebvre 2018).

La prima sessione (ore 14:30-16:00), presieduta da Alessandra Facchi (Università degli Studi di Milano), sarà dedicata alla discussione del volume di Zambon con interventi di Corrado Del Bò (Università degli Studi di Milano, Politeia) ed Enrico Diciotti (Università degli Studi di Siena).

La seconda sessione (ore 16:15-18:00), presieduta da Letizia Mancini (Università degli Studi di Milano), sarà dedicata alla discussione del volume di Mazzola con interventi di Alessandra Donati (Università di Milano-Bicocca) e Stefano Moroni (Politecnico di Milano). Si allega il programma dell’incontro.

Il seminario si svolgerà nella Biblioteca di Politeia, Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono 7.

La partecipazione è libera fino ad esaurimento posti e previa iscrizione al seguente indirizzo: info@politeia-centrostudi.org

How to apply

Call for applications - academic year 2019-2020

The call for applications (English version) is now available online at http://www.unimi.it/ricerca/dottorati/1280.htm

Please look under "Bandi di concorso XXXV ciclo" for "Public Competition for Admission to PhD Programmes 2019/2020: call for applications - english version".

Applications must be submitted by 24 June 2019 at 2pm (Italian time).